fbpx
 

mainlogo elite pet

1,2,3… Primavera!

1,2,3… Primavera! 

La natura ritorna a fiorire, le giornate si allungano...e i nostri Pet iniziano a cambiare il manto!


Ebbene sì, la primavera è arrivata davvero! E come cambiano le abitudini di noi umani, così accade anche per i nostri inseparabili Amici di Zampa, che hanno bisogno di alcune piccole ma importanti attenzioni per affrontare al meglio la bella stagione.

 

Nei cani l’aumento della temperatura fa aumentare il dispendio idrico e quindi stimola la necessità di bere con maggior frequenza (problema assente nei gatti, che hanno un metabolismo idrico diverso e non hanno questa esigenza). Prestate dunque maggiore attenzione alla disponibilità continua di acqua pulita.


I cani che vengono lasciati correre liberi all’aperto, spinti dalla sete, tendono ad approfittare di qualsiasi fonte idrica che, se inquinata, può provocare pericolose malattie o intossicazioni.

 

La vaccinazione per la Leptospirosi immunizza nei confronti di questa malattia ed è fortemente consigliabile, ma non evita altri problemi. La soluzione ottimale è fornirgli acqua sicura, a casa e durante la passeggiata.


Una delle problematiche più importanti legate all’arrivo della bella stagione è quella delle allergie. In primavera le allergie più comuni sono quelle ai pollini, che possono perdurare nel cane fino al termine del periodo estivo, per poi scomparire nella stagione fredda.

 

Ma è anche il momento di massima attenzione a pulci e zecche, le cui punture possono causare diverse forme di dermatite. Una buona abitudine primaria è quella di aumentare i bagnetti, per ridurre la presenza di polline sul manto.

 

Ricorda però che i bagni vanificano l’efficacia degli antiparassitari, che devono quindi essere programmati almeno 4-5 giorni dopo l’applicazione più recente.


E' sempre consigliabile effettuare gli opportuni controlli per prevenire possibili rischi per il cane di contrarre ospiti così sgraditi: portare il pelosetto in visita dal veterinario è certamente il primo passo per prendersi cura di lui!


Gli animali che vivono all’esterno della casa sicuramente godono dei benefici inerenti al cambiamento del clima: trascorrere del tempo all’aria aperta aiuta l’organismo del cane a riadattarsi alla luce e al clima nuovi grazie alla sollecitazione delle secrezioni ormonali.
E difatti è necessario prestare particolare attenzione agli sbalzi di temperatura tipici di questo periodo: questi cogliendo impreparato l’organismo dei nostri amici pelosi, può mettere sotto stress il loro sistema immunitario.

 

L’aumento della temperatura è molto favorevole per i cani a pelo corto, più sensibili al freddo, mentre non disturba quelli a pelo lungo che soffrono maggiormente il caldo.


Un altro fattore è l’aumento della luminosità, che incide sull’assetto ormonale e si manifesta esteriormente con la perdita e la muta del pelo. Spazzolalo di frequente, per favorire il cambio del manto: accorciare il pelo gli darà un nuovo e fresco look per la stagione, ma senza esagerare, perchè potrebbe sentirsi scoperto durante un acquazzone improvviso o in una giornata più fresca.


Alimenti con Omega 3 e Omega 6 sono ideali per rafforzare il manto e renderlo più lucido.
L’alimentazione è un altro aspetto da considerare in vista del cambio di stagione.


Per i cani che vivono all’esterno si possono diminuire di poco le porzioni di cibo, non essendo più necessario compensare le perdite dovute al freddo; è anche vero che l’allungamento delle ore di luce può far aumentare il movimento ed il relativo dispendio energetico.

Un controllo periodico del peso e il consiglio di un esperto può suggerire la quantità dell’eventuale diminuzione di cibo. La perdita del pelo conseguente alla muta fa aumentare le esigenze in alcuni componenti proteici (gli aminoacidi metionina e cistina), mentre alcuni oligoelementi (rame, zinco) e vitamine (vitamina A, acido folico, biotina, acido pantotenico, vitamina E) la facilitano.


Scegliete per lui un’alimentazione bilanciata e, sia per i cibi secchi che per quelli umidi, prediligete quelli facilmente digeribili, con materie prime di qualità. Il vostro Pet ha bisogno di una dieta ricca in carboidrati e proteine, in grado di fornire tutta l'energia di cui ha bisogno per riprendere la sua forma ottimale.

Condividi