fbpx
 

mainlogo elite pet

gatti e autunno elite pet

Divertiamoci in casa, con il nostro Pet! 

Giornata di pioggia? Non c’è occasione migliore per giocare in casa con il nostro Cane, per rafforzare il legame e insegnargli qualcosa di utile!!

Quando arrivano i mesi più freddi dell’anno, è naturale trascorrere più tempo tra le mura domestiche, e se a volte capita di rinunciare alla passeggiata con il nostro cane se la giornata è piovosa, quale migliore occasione per divertirci con lui e, allo stesso tempo, insegnargli qualcosa di utile?
Nei momenti di gioco insieme al nostro pelosetto, è importante essere allegri e condiscendenti, e anche quando gli si insegna qualcosa, bisogna essere pazienti e non cercare a tutti i costi il risultato. Manteniamo sempre lo spirito giusto, coccoliamolo per premiarlo, e non lo sgridiamo se non capisce subito quello che vogliamo da lui.


Una delle tipologie di giochi maggiormente utili per esercitare la sua intelligenza sono i giochi di attivazione mentale, che consistono in piccoli esercizi per trovare il suo gioco preferito oppure un gustoso premietto, contenuti all’interno di altri oggetti.


Il tuo Pet dovrà concentrarsi e capire come arrivare all’obiettivo.


Questo esercizio è molto utile per stancare il cane mentalmente, per fargli scaricare l’energia e fargli utilizzare il suo senso più sviluppato, quello del fiuto.


In casa è possibile fare tantissimi giochi di fiuto, in cui il nostro Pet dovrà cercare di individuare il nostro odore (in questo caso, basterà impregnare un oggetto con il nostro odore tenendolo tra le mani per qualche minuto, per poi chiedere al nostro Amico di Zampa di cercarlo in mezzo ad altri oggetti, e premiarlo quando si soffermerà ad annusare l'oggetto giusto) o anche i suoi giochi preferiti, per potenziare il suo olfatto quando si trova in spazi limitati.


Per stancarlo mentalmente e, allo stesso tempo, rafforzare il vostro legame, basta anche un semplice “nascondino”. Chiedi al tuo cane di sedersi e dagli il comando “resta”, nasconditi e poi chiamalo. Appena ti avrà trovato, premialo e gratificalo con gioia!


Solo quando il cane avrà capito come cercare un oggetto con il nostro odore, sarà possibile passare allo step successivo: insegnargli il riporto, una tra le attività più utili e divertenti che si possano fare in compagnia dei nostri Amici di Zampa, che può essere insegnato utilizzando diversi accorgimenti.


Bisogna considerare che per il cane è innaturale riportare un oggetto che susciti in lui interesse e ancora di più scegliere di cederlo a noi; l'istinto lo spinge a tenerlo per sé, o a mollarlo solo quando non lo trova più divertente.


Prima di iniziare è bene che si sia già instaurato un certo legame tra padrone e cane; ancor meglio se quest'ultimo ha già imparato il comando "resta" che permette un maggior controllo sull’animale, qualunque sia l’addestramento che vogliamo impartirgli.


Appena libereremo il cane dal “resta” impartendogli un altro comando del tipo “vai” o “prendi”, si precipiterà verso l'oggetto che abbiamo lanciato.


Se il cane afferra l'oggetto e ci gioca, ma rimane lontano e non lo riporta verso di noi, dovremo farlo avvicinare attirandolo con un altro gioco, oppure gli mostreremo un bocconcino di cui è ghiotto.


Un altro metodo è quello di far sedere il cane e aspettare accanto a lui che molli spontaneamente l'oggetto, che noi prenderemo al volo, pronunciando sempre il comando prescelto.


Se vogliamo insegnare il riporto ad un cane che non ha molta voglia di giocare, possiamo incentivare la sua attenzione verso l'oggetto da riportare sostituendolo direttamente con del cibo. Un altro aspetto da non sottovalutare è l’attacco di ospiti indesiderati, che in prossimità dei cambi stagionali possono continuare a proliferare grazie a temperature ancora miti. I parassiti non temono il calore degli ambienti domestici, al contrario tendono ad attaccare gli animali domestici anche in casa, ed è perciò importante continuare a proteggerli con i prodotti più indicati per loro.

Condividi