mainlogo elite pet

bambini e pet

Bambini e Pet, storia di una grande amicizia 

Sviluppo dell’attaccamento e dell’emotività, capacità di riconoscere le emozioni e di prendersi cura dell’altro, alla base di un rapporto unico e speciale

Gli animali domestici rappresentano un supporto incredibile per bambini di ogni età, anche dei neonati.
Non soltanto i cuccioli, che trasmettono tenerezza e senso di protezione, e da cui i bambini imparano la bellissima esperienza di prendersi cura di qualcuno, ma anche gli animali adulti possono essere considerati dei veri super-amici con incredibili vantaggi a breve e lungo termine.
Il senso di responsabilità è uno degli aspetti certamente più importanti del rapporto tra bambini e animali domestici, ma anche lo sviluppo psicologico e dell’apprendimento sono passi importanti che è possibile percorrere insieme, con alcuni dovuti accorgimenti.

Nei periodi in cui si passa più tempo tra le mura domestiche è importante rivalutare le regole per una buona convivenza con il proprio Amico di Zampa, specialmente in presenza di bambini e ragazzi!
Un animale vaccinato, pulito e ben tenuto può essere abbracciato e coccolato senza problemi, ma è sempre meglio insegnare ai nostri figli ad esprimere il loro affetto in modo pacato e rispettoso, e ad evitare baci e coccole troppo affettuose.
E’ importante insegnare ai bambini che gli animali domestici non sono giocattoli, e che il rispetto è alla base di una buona convivenza e di un rapporto unico.
Per questo dovremo insegnare loro a non maltrattare i Pet di casa, ma a giocare con loro in modo affettuoso e rispettoso dei loro spazi e soprattutto della loro indole.
Sono tanti i giochi che si possono improvvisare dentro casa, come il nascondino, il riporto per i cani, e i giochi di attivazione mentale, che consistono in piccoli esercizi per trovare il gioco preferito oppure un gustoso premietto, contenuti all’interno di altri oggetti.
Qualunque gioco si scelga, l’importante è che il bambino impari che il suo Amico di zampa potrà non avere più voglia di giocare, e non andrà forzato a continuare.

Le attività all'aria aperta, come corsette e passeggiate, sono una bella occasione per insegnare ai figli come gestire i ritmi dell'animale e le sue necessità quotidiane, ed anche un modo per uscire e giocare, lontani da TV e videogiochi!
All'inizio, ogni interazione tra animale e bambino richiede la presenza, attenta ma non invadente, di un adulto. E' giusto che i bambini sperimentino giochi con il proprio animale, ma è importante che capiscano che non vanno maltrattati per gioco, e mai disturbati mentre dormono o mangiano.

Coinvolgendoli in modo proattivo nelle attività quotidiane, come dar loro da mangiare, riempire la ciotola dell’acqua o spazzolarli, aiuteremo i nostri figli a sentirsi responsabilizzati, a comprendere le necessità quotidiane dei Pet e a creare con loro un rapporto sano e costruttivo.
Per una convivenza di successo tra le mura domestiche, l’igiene personale occupa un ruolo importante. Molti genitori temono che la presenza di un Pet in casa possa portare a rischi per la salute dei propri figli e problemi legati all’igiene. In realtà è sufficiente rispettare normali regole igieniche, come sanificare la cuccia ed i giochi, tenere i nostri Pet sempre puliti e ben curati, proteggerli adeguatamente dai parassiti, sottoporli a visite periodiche dal veterinario.

Sviluppo dell’attaccamento e dell’emotività, capacità di riconoscere le emozioni e di prendersi cura dell’altro, capacità di resilienza: sono tanti i possibili vantaggi di una relazione proficua tra bambini e ragazzi e i nostri Amici di zampa.
Un rapporto speciale che, se coltivato con cura nel tempo, si rivela tra i più importanti della nostra vita.

Condividi